Campionato di calcio 2018/2019. Si parte

Paolo Imperatori

Ferragosto è passato, le ferie finite per quasi tutti. Il momento per gli appassionati dello sport nazionale è finalmente giunto: il campionato di calcio riprende vita il 18 agosto 2018 e finirà il 26 maggio 2019. A dire il vero la sua vita è stata sospesa solo per poco, quest’anno un po’ di più a causa dei mondiali appena vinti dalla Francia.

Stagione da ricordare sarà sicuramente questa, fosse solamente per l’acquisto di mercato italiano più costoso della storia: CR7 è sbarcato alla corte degli Agnelli. Il portoghese Cristiano Ronaldo è il calciatore europeo più pagato e famoso della storia e giocherà per quattro anni con i bianconeri.
Tanto per rimanere in tema, si va dai 117 milioni sborsati per il suo trasferimento dal Real Madrid, ai 40 per Cancelo e Douglas Costa sempre per giocare a Torino. Ai 38 per Nainggolan dalla Roma all’Inter, ai 35 per il rientro di Bonucci alla Juventus, e giù fino ai 3,3 milioni per l’acquisto di Viviani dalla Spal.
Insomma il lato economico ha sempre un posto in prima fila. E’ chiaro che i tifosi adesso e a maggior ragione vogliono e si aspettano dalla loro squadra una sola cosa: vincere. E allora via al campionato.

Il programma di questa stagione prevede quattro soste per la Nazionale (9 settembre, 14 ottobre, 18 novembre 24 marzo) e una pausa invernale tra il 6 il 13 gennaio dato che si giocherà durante le festività natalizie con il Boxing Day all’inglese del 26 dicembre. Uno dei tre turni infrasettimanali insieme a quelli del 26 settembre e del 3 aprile.

Si inizia quindi con gli anticipi di sabato 18 Chievo-Juventus alle 18:00 e Lazio-Napoli alle 20:30.
Già quest’ultimo incontro è uno di quelli che sono solitamente definiti “scontri al vertice”, fosse solo per il fatto che essendo la partita d’esordio si tratta di un vertice ipotetico sull’onda degli ottimi piazzamenti delle due nel campionato scorso.
Seguiranno domenica 19 Torino-Roma alle 18:00, Bologna-Spal, Empoli-Cagliari, Milan-Genoa, Parma-Udinese, Sampdoria-Fiorentina (questo incontro forse sarà rimandato a causa del noto evento tragico accaduto il 14 a Genova), Sassuolo-Inter, tutte alle 20:30 e infine il posticipo di lunedì 20 Atalanta-Frosinone, sempre alle 20:30.

Come immaginiamo quindi si preannuncia un campionato equilibrato nella zona alta della classifica. Senza dimenticare proprio quella Lazio reduce da una stagione notevole che non può che confermare e una Fiorentina che potrebbe sorprendere.
La squadra della capitale non dovrà deludere le aspettative, dopo anni di secondi posti e il terzo dello scorso campionato.
Le squadre meno attrezzate sembrano Frosinone, Chievo e Spal con il Parma, quest’ultimo convince molto più dopo le ultime operazioni di mercato.
Menzione a parte ovviamente per la squadra campione d’Italia già da sette anni, che quest’anno sarà ancora più “da battere”.

Allora diciamo agli appassionati di questo sport: buon appetito!

Leave a Comment

Your email address will not be published.