LIFESTYLE

I Pappagalli di Chiara

In uno splendido paesino nel cuore dell’Umbria, Montefalco, in provincia di Perugia, nasce la passione per i Pappagalli di Chiara Alessandrini. Da oltre 20 anni Chiara, alleva queste splendide creature , e la sua passione nasce dopo aver ricevuto in regalo una coppia di pappagallini da una carissima zia; passione che cresce acquistando un ulteriore coppia di esemplari , in un susseguirsi di acquisti fino ad arrivare ad oggi dove il suo allevamento conta più di 35 coppie di pappagalli di grande taglia. “Noi alleviamo a mano la maggior parte dei pappagalli nati in allevamento – spiega Chiara ,e allevare a mano non significa solo nutrire il pappagallo, ma significa alloggiarlo in ambienti con temperature adatte alla crescita, farlo socializzare con altri pappagalli e molte altre cose. A volte ci sono coppie che non covano le uova , e quindi , per non perdere i piccoli , vengono messe in incubatrice, e li il lavoro diventa più duro; allevare un pappagallo schiuso dall’incubatrice significa nutrirlo ogni 2/3 ore,e il rischio di mortalità in questi casi è molto alta. Bisogna stare molto attenti alla pulizia, al calore, e al rischio malattie.”  Allevare richiede molto sacrificio ma quando si fa con passione tutto e’ più facile . Ecco che da una semplice passione nasce un vero proprio obbiettivo per Chiara, un traguardo da raggiungere , che è quello di riuscire a riprodurre queste splendide creature, causandogli il meno stress possibile e di far conoscere questi splendidi animali a tutte le persone che magari non sanno nemmeno che possono esistere animali così belli ed intelligenti.

” Ad oggi – continua Chiara – malgrado gli sforzi profusi dall’ornitologia di tutto il mondo, sappiamo ben poco, e le conoscenze sono tutte in divenire. C’è voluto molto tempo, ma quello che avevamo sognato si è realizzato in questo anno. Negli ultimi due anni mi sono avvicinata prima da spettatrice poi come allevatrice alla disciplina chiamata VOLO LIBERO – FREE FLIGH dopo aver conosciuto Gianluca Ranzan Parrot Trainer e Comportamentista, presidente dell’Associazione “Pappagalli in Volo” , grazie al quale ho capito la grande importanza che ha il praticare il volo libero sia per il pappagallo che per il compagno umano. Ho iniziato quindi una collaborazione con l’associazione che mi ha portata dopo aver sostenuto e superato il “corso di volo libero” a selezionare coppie dalle quali avere pappagalli con delle caratteristiche fisiche che si potessero sempre più evidenziare ad ogni ciclo di nascita. Avere pulli dotati di caratteristiche fisiche e caratteriali che mi permettessero dopo attenta osservazione e studio di far emergere una spiccata propensione al volo libero, all’addestramento, al rispondere positivamente ai comandi dati dal compagno umano, in primis al recall utilizzando sempre il rinforzo positivo (premio) e avvalendomi anche di una alimentazione studiata appositamente per loro in collaborazione con il dott. Stefano Figurella e seguiti sanitariamente dal dott.Pierfrancesco Bertoni.”

Ad oggi , si applica lo stesso metodo selettivo sui cacatua e cenerini, per essere in grado di poter offrire pulli docili e mansueti, fisicamente selezionati , con l’obbiettivo di praticare volo libero e godere in libertà e sicurezza il proprio pappagallo.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button