Animali domestici. Stop ai "botti" di capodanno

La barbara abitudine che costringe molti animali alla sofferenza la notte di capodanno

Scritta 22 giorni fa in Segnalazioni, aggiornato 22 giorni fa.

Paolo Imperatori image
Maschio , Lives in Italia
1,838 Visite
Image

Se vuoi un binomio sempre vincente basta dirlo: amore per gli animali e Enzo Salvi.

Come ogni anno ormai in prima linea grazie all'iniziativa ideata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Roma e Provincia, con il patrocinio delle Biblioteche del Comune di Roma, dopo quella contro "l'acquisto sconsiderato" degli animali da compagnia il comico romano mette la faccia e da voce (video in fondo) a quella contro i famigerati botti di capodanno.

I compagni d'avventura di Salvi in questa crociata sono altri appartenenti allo spettacolo ma non solo: Daniela Poggi, Elisabetta Pellini, Pino Strabioli, Magico Alivernini, Gigi Miseferi, Adriana Russo, Mirko Fabbreschi, Manuel Aspidi.

"Come ogni anno,, ci dice Enzo Salvi, siamo costretti a scendere in campo per dare voce e difendere da questa barbara abitudine chi non può farlo da sè: i nostri amatissimi compagni di tutti i giorni"

Enzo Salvi ancora insieme al suo pastore tedesco Zeus come testimonial della seconda parte della campagna dell'Ordine dei Medici Veterinari di Roma e Provincia: #acapodannoiostoconglianimali.  A capodanno non solo le persone spesso a subire danni e traumi dalla pericolosa abitudine di far esplodere botti e lanciare fuochi d’artificio. Infatti, gli animali che rimangono vittime di vere e proprie crisi di panico sono davvero molti e oltretutto i "botti" possono innescare comportamenti indesiderati, dannosi a volte per loro stessi e per le persone vicine.

Inutile dire che le conseguenze della paura nell'animale possono essere molteplici e fonte anche di problemi maggiori poi. L'animale avendone la possibilità potrebbe addirittura scappare, oppure fare a se stesso e a noi del male nel tentativo di evitare la causa del disturbo.

Quindi dice Enzo: "Evitate sempre di fare botti e altro in casa e convincete chi è vicino a voi a fare lo stesso!". In aggiunta chiedete sempre consiglio ai veterinari che sanno dare soluzioni in proporzione alle reazioni dei vostri amici. E non dimenticate mai: la prevenzione migliore è evitare assolutamente un'abitudine ormai superata!  

Devo aggiungere l'immancabile nota stonata. In un post sul profilo Instagram di Enzo Salvi, seguitissimo anche qui come sugli altri social, qualcuno si espresso in merito all'argomento sostenendo che non si devono abbandonare le proprie tradizioni solo per gli animali e inoltre la gente dovrebbe capire che non ruota tutto attorno ai padroni dei cani e che questi ultimi sono solo degli animali. 

Purtroppo come sempre la madre dei cretini è sempre incinta.




infoclear
Commenti 0

keyboard_arrow_up