Quando il fenomeno UFO viene documentato da piloti militari e civili

The Alien

Negli ultimi anni, i governi di molti paesi sono diventati più cauti nell’affrontare con leggerezza la seria problematica degli UFO, soprattutto quando questi vengono osservati e segnalati dagli equipaggi di aeromobili civili e occasionalmente anche dai piloti militari.
Numerosi sono i casi in cui degli UFO sono stati visti avvicinarsi o seguire gli aerei passeggeri e militari. Il fenomeno degli UFO può diventare presto una seria problema per la sicurezza aerea. Basta ricordare l’incidente avvenuto il 24 febbraio 2017 sopra l’Arizona meridionale quando il volo N71PG, un Phoenix Air Learjet 36 e il volo American Airlines 1095, un Airbus A321, stavano attraversando il cielo sovrastante il Monumento Nazionale del deserto di Sonora. In quell’occasione gli equipaggi di entrambi i velivoli avvistarono un velivolo non meglio identificato in volo a circa 40.000 piedi di quota.
Tutto è iniziato quando il Learjet ha individuato per primo l’oggetto volante nell’attimo in cui sorvolava il velivolo passeggeri. In quel frangente il pilota del Learjet riferì alla FAA che qualcosa gli era passato sopra la testa, rimarcando “Non so cosa fosse, di certo non era un aeroplano, ma qualcosa di sconosciuto che si muoveva in direzione opposta” .
Questo è solo uno dei numerosissimi casi di incontri ravvicinati d’alta quota alcuni dei quali sono stati ben documentati fotograficamente e convalidati dal personale di volo. Un certo numero di casi riguarda degli oggetti volanti non identificati immortalati nell’attimo in cui sfrecciavano a fortissima velocità in prossimità di aerei acrobatici impegnati in spettacolari evoluzioni aeree. Tali oggetti sono stati immortalati accidentalmente dagli occasionali testimoni dimostrano che sono in grado di passare inosservati proprio per la loro elevatissima velocità.

Leave a Comment