SPORT

Russia 2018 – “Danke Messico”: Germania ko all’esordio

Incredibile, ma vero. La Germania cade di misura contro il Messico nella prima partita del mondiale, cosa che non accadeva da Spagna 1982, e questa è la prima vera grande sorpresa di questa rassegna di Russia 2018.

I tedeschi favoriti dai pronostici hanno mostrato grandi difficoltà in fase difensiva, cosa a cui dovranno rimediare in vista del prossimo match per evitare il rischio di una clamorosa eliminazione.

Dall’altra parte il Messico ha fatto tremare i tedeschi a più riprese, così come il suo popolo ha fatto tremare la Terra facendo registrare scosse di terremoto in patria a causa dei salti di gioia continui che ben hanno messo in movimento gli strumenti di rilevamento dei sisma.

Il Messico mette in chiaro che la Germania dovrà sudare sin da subito, cercando la prima conclusione con Moreno dopo 58″ murato dall’intervento in scivolata di Gerome Boateng.

Due occasioni a testa nei minuti successivi, senza che nessuno di questi potesse impensierire davvero i due estremi difensori. Ma al 35′ il muro tedesco cade: contropiede Messicano, palla da Hernandez a Lozano che dribbla Ozil ed insacca alla destra di Neuer.

Pochissimi giri di lancetta e la Germania rischia di pareggiare con Kroos, ma il suo calcio da punizione viene deviato da Ochoa sulla traversa.

Nel secondo tempo la Germania tenta a più riprese le conclusioni da fuori, mentre il Messico si affida al contropiede sprecando in due occasioni la grande possibilità di chiudere la partita evitando patemi finali, con il tiro di Brandt da fuori area che fa correre un brivido lungo 90 minuti sulla schiena dei messicani, ma la conclusione si spegne di poco a lato.

 

GERMANIA – MESSICO 0-1 (35’ Lozano)

Germania (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng, Hummels, Plattenhardt (79’ Gomes); Khedira (60’ Reus), Kroos; Muller, Ozil, Draxler; Werner (86’ Brandt). All.: Löw.
Messico (4-3-3): Ochoa; Salcedo, Moreno, Ayala, Gallardo; Guardado (73’ Marquez), Herrera, Layun; Vela (58’ Alvarez), Lozano (66’ Jimenez), Hernandez. All.: Osorio.

Arbitro: Faghani (IRN)
NOTE – Recupero: 1’, 3’ st. Ammoniti: Moreno, Muller, Hummels, Herrera.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close
Close