SPORT

Russia 2018 – Hattrick Cristiano, pari spettacolo tra Portogallo e Spagna

Non poteva chiudersi con una partita spettacolare la seconda giornata dei mondiali di Russia 2018 grazie al pari per tre a tre tra il Portogallo e la Spagna.

Mattatore della serata Cristiano Ronaldo, che apre e chiude le marcature della super sfida riacciuffando un match destinato ad assegnare i tre punti agli iberici, fino a quando il fuoriclasse del Real Madrid non decide di prendersi sulle spalle i lusitani e realizzare il calcio di punizione che consente ai lusitani di non trovarsi a zero punti insieme al Marocco (sconfitto dall’Iran nei minuti di recupero, ndr).

Il match si scuote dopo appena 3′ grazie al calcio di rigore assegnato generosamente da Orsato per un contatto (?) tra Nacho e C. Ronaldo, con quest’ultimo che lo realizza un minuto dopo per il vantaggio lusitano.

La Spagna ci prova al 10′ con David Silva, ma senza impensierire Rui Patricio, trovando al 25′ il pareggio con una bellissima azione personale di Diego Costa che si libera di Pepe con un intervento al limite del regolamento, manda in bambola i due centrali iberici ed infila Rui Patricio con un diagonale che vale il pari.

Nel momento migliore della Spagna arriva il nuovo vantaggio portoghese ancora con Cristiano Ronaldo, che non contento di essere entrato nel gruppo ristretto di realizzatori di almeno un gol in quattro edizioni dei Mondiali, trova la doppietta al 44′ grazie alla papera del portiere iberico De Gea.

Gli uomini di Hierro hanno nulla da perdere e producono gioco, trovando il pari al 55′ con la doppietta di Diego Costa, passando avanti appena tre minuti dopo grazie ad una bella conclusione da fuori area di Nacho, che si vendica del torto subito per il rigore assegnato da Orsato e trova il diagonale vincente che bacia entrambi i pali prima di infilarsi in rete.

La Spagna prova qualche altra offensiva e si affida al possesso palla per gestire il risultato, cosa resa impossibile dalla tripletta di Cristiano Ronaldo che giunge al minuto 88 direttamente su calcio di punizione. Sempre il numero 7 portoghese rischia il poker di testa nel secondo dei quattro minuti di recupero, ma il suo colpo di testa finisce a lato.

 

PORTOGALLO – SPAGNA 3-3 (4′ rig., 44′ e 88′ Cristiano Ronaldo; 25′ e 55′ D.Costa, 58′ Nacho)

Portogallo (4-2-2-2): Rui Patricio; Cedric, Pepe, Fonte, Guerreiro; William Carvalho, Joao Moutinho; Bernardo Silva, Bruno Fernandes (68’ Joao Mario); Cristiano Ronaldo, Guedes (80’ An.Silva). A disp.: Beto, Lopes, Alves, Dias, Fernandes, Rui, Quaresma, Martins, Ricardo Pereira, Mario Rui, Ad. Silva. All.: Santos.

Spagna (4-2-3-1): De Gea; Nacho, Piqué, Sergio Ramos, Jordi Alba; Koke, Busquets; Silva (86’ Lucas), Isco, Iniesta (70’ T.Alcantara); Diego Costa (77’ Aspas). A disp.: Reina, Arrizabalaga, Asensio, Azpilicueta, Lucas, Carvajal, Monreal, Rodrigo, Saùl, Odiozola. All.: Hierro.

Arbitro: Rocchi.
NOTE –
Recupero: 2’pt, 4’ st. Ammoniti: Busquets, Bruno Fernandes.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe piacere...

Close
Back to top button
Close
Close