SPETTACOLO

Dario Bandiera alla ribalt…ina

E pensare, che l’attore Siracusano aveva snobbato inizialmente i Cinepanettoni . In una sua intervista infatti, aveva dichiarato di non voler interpretare ruoli nei film del filone comico-ultratrentennale che accompagna le famiglie : poi fatto il primo , si è divertito a tal punto da farne altri 2. L’ultimo proprio,  “Natale da Chef” , che lo vede interpretare il ruolo di un Sommelier astemio . Così , l’attore 48enne , che dal 2014 non si vedeva in televisione ( Tutta colpa di Freud, versione televisiva), cavalca “l’onda comica Natalizia” e colleziona grazie al Cinepanettone , comparse televisive ; sostituisce in corsa un alquanto discusso ritiro di Donatella Rettore da Tale e Quale Show ( C. Conti ) con l’imitazione di uno “stracotto” Renato Zero , per poi partecipare alla serata di Fine Anno su Rai 1 “L’anno che Verrà” e presentarsi proprio questo weekend nel programma SuperBrain.

Dario Bandiera ha una comicità un pò particolare ; indiscutibili le sue doti canore e da imitatore e certamente  apprezzabile il suo modo un pò “burbero” di dire sempre ciò che pensa , senza mezzi termini. Questa sua “dote comunicativa” ,però,  usata oltretutto spesso sui suoi profli social , a lungo andare non affascina più , e risulta spesso scomoda e confusionata per chi lo segue. La sua “promozione anti-promozione” proprio dell’ultimo film Natale da Chef ad esempio, con frasi del tipo “Non andate a guardarlo perchè fa schifo … ” oppure ” Gli altri miei colleghi sono andati a vedersi il film di De Sica e di De Laurentis ” , se a primo acchito potrebbero averci strappato qualche risata, riviste una seconda volta creano stupore e perplessità sullo ” scenario Cinematografico ” di questi tempi , a maggior ragione , dettati da un periodo di poca affluenza al cinema e che quest’anno ( cinepanettoni ) ha proposto la sfida nel “dividersi la torta” per i 3 film usciti proprio nello stesso periodo . E’ comunque stato piacevole vederlo recitare nel film di Neri Parenti , che con la sua esperienza, ha saputo presentare “alla portata di tutti e con naturalezza” un personaggio interpretato un pò maldestro e spesso volgare. Bandiera ha esaltato in una sua intervista le sua passione per la cucina, e quest’anno , Natale da Chef , l’ha portato in Tv . E per i fornelli della “prova del cuoco” ? Dove “soffierà il fumo dell’arrosto” per lui in futuro ? Staremo a vedere.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close
Close